Fashion

Ieri, oggi e domani: ancora tailleur

Eleganza e sobrietà a prova di temperatura: il tailleur è la scelta migliore di stagione!

Classico con il pantalone, super chic giacca e vestito, il tailleur è il giusto alleato di stile sia per gli outfit da giorno (lavoro e tempo libero) che per le occasioni più speciali.

Il tailleur è ritenuto un simbolo dell’emancipazione femminile, uno status simbol prima che un capo di abbigliamento.

Confezionato esclusivamente da sarti uomini, all’inizio veniva usato come tenuta d’equitazione, in seguito scelto per le ore di svago o comunque gli eventi pubblici del mattino.

Il tailleur: la storia attraverso le tappe fondamentali

1885: la Regina Alessandra moglie di Edoardo VII del regno Unito commissiona per la prima volta diversi tailleur eleganti da viaggio, senza fronzoli, accompagnati da accessori mascolini quali gilet e cravatta (i primi tailleur erano poco agevoli perché realizzati con stoffe pesanti, con gonne lunghissime)

durante la prima guerra mondiale: la gonna del tailleur arriva sotto il ginocchio e la giacca è meno rigida, divenendo abbigliamento da ufficio

1917: Coco Chanel utilizza il jersey creando un capo funzionale, pratico e comodo; il tailleur diventa aderente al corpo senza segnare il punto vita con giacca maschile dotata di tasche e gonna dritta al ginocchio

1947: Christian Dior lancia il tailleur con la gonna a corolla ampia

1954: Chanel confeziona il tailleur in tweed con tre pezzi: giacca senza collo dalla caduta perfetta ed ornata da bottoni dorati e passamanerie, gonna dritta e camicia

1966: Yves Saint Laurent lo indossa con il pantalone

anni ’80: il modello di tailleur con le spalline che si ingrandiscono ha un’enorme successo

anni ’90: colori ultra femminili, le gonne si accorciano, i tessuti gessati invadono il tailleur con i pantaloni.

Il tailleur, l’alleato di stagione: i modelli

I pantaloni dai modelli più slim a quelli a vita alta, larghi, morbidi, colorati, ricchi di stampe e fantasie, non devono superare il malleolo della caviglia.

Le giacche non si indossano solo con le camicie ma anche con maglioncini nelle giornate più fresche.

L’abbinamento trendy tailleur t-shirt e sneakers rende questo outfit ideale anche per i look più giovani.

Corto, lungo, con pantalone, strutturato o morbido, il tailleur si è rinnovato,  modificato, rimanendo sempre un capo unico e affascinante.

Non vi resta che scegliere il vostro modello preferito!

Il tailleur, l’alleato di stagione: quando e a chi

 

Quando indossare il tailleur?

Il tailleur è l’ideale per un colloquio o una riunione importante (irresistibile quello con la giacca a doppiopetto): sarete eleganti, seri e professionali, ovviamente da scegliere nei colori del nero, grigio o blu.

Resta un capo adatto anche ad una cerimonia: con un bel paio di tacchi, un pantalone a palazzo ed una blusa in seta, sarete eleganti e comunque formali.

Scegliete un tailleur da sera per eventi importanti dove è richiesto un abbigliamento molto elegante: in questo il tailleur sarà arricchito da paillettes, cristalli e pizzi.

A chi sta bene?

Se avete fianchi molto pronunciati, optate per una giacca abbastanza lunga da coprirli.

Se avete qualche chilo di troppo, scegliete un modello morbido, a righe verticali che slanciano la figura ed evitate i colori chiari.

Se siete longilinee, potete optare per le linee orizzontali o per un tailleur con gonne sotto il ginocchio.

In qualunque occasione vogliate indossarlo, il tailleur rimane un capo intramontabile ed immancabile nel vostro guardaroba.

 


SPAZI EXPO


Spazi Expo

LAVORA CON NOI


Lavora con Noi

CONTATTI


Contatti

© 2019 Centro Carosello - Carugate - Km 2, Str. Prov. 208 Italy, 20061 - P.Iva 02707180960